Santarcangelo di Romagna, i motivi per visitarla

Santarcangelo di Romagna, i motivi per visitarla

Santarcangelo di Romagna è un borgo dall'atmosfera medievale dalla forte identità romagnola, con vicoli, piazzette e palazzi che la rendono un piccolo gioiello da visitare.

Qui hanno lasciato il segno tantissimi artisti e maestri di cultura. Uno dei più noti è Tonino Guerra che ha dato una forte impronta a tutto il territorio e che ha un legame molto particolare con la città di Santarcangelo.

Non mancano anche i musei in cui lasciarti conquistare dalle usanze della Romagna

  • il Musas, Museo Storico Archeologico
  • il MET, il Museo degli Usi e Costumi della Gente di Romagna
  • il piccolo Museo dei Bottoni, con bottoni di tutte le epoche
  • il Museo dedicato a Tonino Guerra, artista, poeta e scrittore

Passeggiando per il centro storico non perdere l’arco trionfale per Papa Clemente XIV situato in Piazza Ganganelli, qui ogni anno si tiene la Fiera di San Martino nel mese di novembre, una manifestazione che ha tradizioni antichissime.
La Rocca Malatestiana è un’altra tappa immancabile del tuo tour per la città. Ricostruita da Sigismondo Pandolfo Malatesta nel 1447 aveva il ruolo di proteggere e rafforzare le linee difensive del castello.

Pubblicata il 29/01/2021

Torna alla pagina precedente